Donna paralizzata torna ad una vita normale con i Google Glass

Luca Mercatanti
10 ago 2013

Tra gli 8.000 beta tester dei Google Glass non ci sono soltanto dottori che durante gli ultimi mesi hanno trasmesso il video delle operazioni chirurgiche o gruppi di ragazzi che si impegnano quotidianamente a programmare questo device per aiutare le persone disabili, ma allinterno di questa lista vi è anche una donna, Tammie Van Sant, della California, che grazie ai Glass a ripreso a vivere a pieno la propria vita dopo essere stata paralizzata a causa di un incidente stradale che la costringeva alla sedia a rotelle.

Per oltre 20 anni Tammie, la quale è paralizzata dal collo in giù, ha cercato invano dei dispositivi che le permettessero di scattare fotografie, telefonare o scrivere sulla tastiera.

Google Glass mi ha mostrato un nuovo mondo. Per 18 anni non riuscivo a scattare fotografie quando volevo. Non riesco neanche a descrivere quanto per me sia incredibile. Posso rispondere al telefono e quando ricevo un messaggio, posso leggere il testo nel piccolo schermo e rispondere.

Le applicazioni di questo dispositivo sono praticamente illimitate. Non è da escludere che con il passare del tempo venga implementato, inoltre, un sistema per il rilevamento dei movimenti dellocchio, così da poter aprire nuovi orizzonti non solo per un nuovo metodo di controllo del device, ma anche per lutilizzo dello stesso su persone che hanno gravi problemi motori.

Articoli molto simili

Lascia la tua opinione