Gooogle Glass vietati nei cinema: i motivi della presa di posizione

Silvia Saltarelli
12 giu 2014

A volte le molteplici funzionalità degli occhialini interattivi possono portare a situazioni spiacevoli, fino a sforare nellillegalità. A questo riguardo, i Google Glass sono stati vietati nei cinema Alamo Drafthouse per via della sua fotocamera in grado di registrare anche video. Il motivo è uno soltanto: la lotta alla pirateria. Dal momento in cui le luci si abbassano e il dolce frastuono dei trailer inonda la sala cinematografica, i Google Glass dovranno essere tolti, sistemati nella propria borsa e non tirati fuori se non dopo i titoli di coda del film. Una decisione importante, presa direttamente dal grande capo della catena Alamo Drafthouse, Tim League, annunciata ufficialmente su Twitter come un comunicato stampa.

La funzione incriminata è, appunto, la possibilità di fare video con estrema semplicità. Facile, quindi, registrare lintero film e distribuirlo in siti come YouTube o blog, alla faccia delle leggi dei diritti dautore.
Probabilmente, come ammette lui stesso in un successivo tweet, Tim League sarà uno dei uomini più “odiati” in America, ma, se ci pensiamo bene, guadagneremo lemozione di assistere a un film al cinema.

Articoli molto simili

Lascia la tua opinione