La prima recensione sui Google Glass

Luca Mercatanti
25 feb 2013

Google ha per la prima volta permesso di provare i Google Glass a persone non facenti parte del team di sviluppo e sopratutto dandone la possibilità di realizzare la prima vera recensione (e videorecensione) sui Google Glass. I tre fortunati ragazzi fanno parte di The Verge, famoso magazine online che si occupa di tecnologia. Riportiamo in questo articolo alcune delle impressioni tratte dalla recensione originale in lingua Inglese.


Il design è davvero bello. Elegante, sofisticato.
 Sembrano umani ed alieni contemporaneamente. Futuristici, ma non fuori dal tempo.
Il sistema stesso è costituito da poche parti elementari. Il corpo principale  è un soft-touch in plastica che ospita il processore, batteria, e un contrappeso (che si trova dietro lorecchio). Cè una sottile striscia di metallo che crea larco nasale.
Google sta facendo la prima versione del dispositivo in diversi colori: grigii, arancioni, neri, bianchi e azzurri.

 

Dopo una breve conversazione finalmente ho la possibilità di indossare il dispositivo. Questo è il momento che ho aspettato per tutto il giorno.
Quando si attivano i Google Glass dovrei vedere un piccolo schermo nella parte alta del campo visivo, ma inizialmente non riesco a vederlo molto bene. Steve e Isabelle mi hanno quindi aiutato a sistemare il nasello ed improvvisamente ho visto un box luminoso.
Ci vuole un attimo per adattare locchio a questa nuova finestra, ed è particolarmente strano la prima volta che si vede.

Google Glass risponde ai miei comandi vocali dopo averlo attivato dicendo Go Glass. Dicendo Scatta una foto i miei occhiali scattano una foto. Se dico Registrare un video i Google Glass iniziano a riprendere ciò che i miei occhi vedono. Per fare una ricerca basta dire Go Glass, Google.

Articoli molto simili

Lascia la tua opinione