La polizia e i detective di Dubai testano i Google Glass

Silvia Saltarelli
09 giu 2017

Il fondatore ed editor del Glass Almanac, Matt McGee, ha riferito che la polizia di Dubai, da quest’anno, ha avviato la fase di test per adottare i Google Glass, in previsione di acquistarne più unità se la prova andrà a buon fine. E sembra proprio questo il caso, dato che Reuters ha riferito, il 2 ottobre, che la polizia di Dubai potrebbe far indossare agli ispettori e i detective i Glass già dalla seconda fase di test. Lo scopo di questa fase sarà aiutare gli ispettori a catturare i criminali avvalendosi della tecnologia di riconoscimento facciale, stando alle dichiarazioni del portavoce della polizia di Dubai.

Google, nelle Politiche aziendali di Sviluppo dei Glass, vieta espressamente lo sviluppo di prodotti che possano utilizzare il riconoscimento facciale, per cui la polizia di Dubai sta realizzando indipendentemente un software per i Glass che connetta il database dei ricercati a chi li indossa. Se il software riconosce un sospettato presente nel database del sistem, sul display dell’ispettore verrà visualizzato un avviso.

Non è previsto un periodo di tempo specifico per il rilascio di questo particolare software per Glass né sono disponibili ulteriori informazioni al momento. Tuttavia, questo recente annuncio, segue lo stile di Dubai che, da sempre, adotta le migliori tecnologie, sia che si tratti di inserire i Google Glass nell’uniforme, sia che si tratti di fornire ai poliziotti della capitale del Golfo emirato delle Lamborghini da 400.000$.

Articoli molto simili

Lascia la tua opinione